.
Annunci online

MOSTRA DI RUDOLF POLANSZKY A NAPOLI
post pubblicato in diario, il 15 dicembre 2015
La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e la Fondazione Morra Greco presentano la mostra Paradox Transformations di Rudolf Polanszky (Vienna,1951), prima mostra personale dedicata all’artista austriaco in Italia, a cura di Francesco Stocchi, realizzata nell’ambito di PROGETTO XXI ed. 2015. Paradox Transformations è ospitata, dal 15 dicembre 2015 al 20 febbraio 2016, presso la sede della Fondazione Mondragone di Napoli, Istituto di Alta Cultura e Organismo di Formazione e di Orientamento della Regione Campania, Museo del Tessile e dell’Abbigliamento “Elena Aldobrandini”. Nella presentazione dell’opera dell’artista si legge quanto segue: “In mostra una ventina opere realizzate tra gli anni ’90 e il 2015, opere su tela e lavori scultorei che prendono forma nell’azione, nell’atto fisico della creazione, affrontando la relazione tra l’astrazione e lo spazio umano. Interessato alla ricerca spaziale degli anni ’60, e testimone dell’esperienza dell’Azionismo Viennese nella sua attitudine più gestuale ed immediata, Polanszky sviluppa un linguaggio intimo, criptico a volte, dando ai suoi gesti, forma e tempo dissociativi a partire dall’impiego di materiali di scarto. L’approccio dell’artista si compie nel tentativo di analizzare gli elementi fondamentali del linguaggio creativo: spazio, luce, colore, ritmo. Mantenendo come orizzonte il pensiero sullo spazio, Polanszky manipola in questo modo la materia fino ad arrivare al vuoto, fino a preferire i processi alle forme, le idee alle realizzazioni, la vista al tatto, il vuoto, il silenzio, l’assenza. Ogni opera è a sua volta, quindi, una metafora, un mito condensato, una stratificazione di esperienze e simboli investiti della sua stessa interiorità”. Rudolf Polanszky (Vienna, 1951) vive e lavora a Vienna. Mostre personali (selezione): Rudolf Polanszky. Translineare Strukturen, Zeit Kunst Niederösterreich, Dominikanerkirche, Krems (2015); Paradoxe Transformationen, Galerie Andreas Huber, Vienna (2013); Rudolf Polanszky: Frühe konzeptuelle Zeichnungen 1983-1985 und neue Arbeiten 2011-2012, Galerie Konzett, Vienna (2012); Rudolf Polanszky, Ancient & Modern, Londra (2010); Rudolf Polanszky: HYPERBOLISCHE RÄUME, Galerie Konzett, Vienna (2010); Transaggregate Strukturen, Galerie Konzett, Vienna (2009); Rudolf Polanszky, Galerie Hohenlohe, Vienna (2005). Ha partecipato anche a numerose mostre collettive a livello internazionale. Giovanna D‘Arbitrio
Sfoglia novembre        gennaio